Regolamenti

ASL Licei

  • Pubblicato in Istituto
  • Stampa, Email

PROGETTO TRIENNALE Alternanza Scuola Lavoro

LICEI

Premessa

Considerato che lo sbocco naturale (anche se non esclusivo) di uno studente liceale è proprio negli studi superiori e che il raggiungimento di una solida base di conoscenze e competenze, a prescindere dal valore legale del titolo di studio, è requisito indispensabile non solo per raggiungere le “competenze chiave di cittadinanza”, ma per avere la possibilità effettiva di proseguire proficuamente il proprio percorso di istruzione, e poi di lavoro, il progetto che si propone vorrebbe fornire allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà. Questo affinché egli si ponga di fronte alle situazioni, ai fenomeni e ai problemi, con atteggiamento razionale, creativo, progettuale e critico, ed acquisisca, inoltre, conoscenze, abilità e competenze coerenti con le capacità e le scelte personali e adeguate al proseguimento degli studi di ordine superiore, all’inserimento nella vita sociale e nel mondo del lavoro1.

Il progetto.

La normativa sull’Alternanza Scuola-Lavoro prevede per il sistema liceale un monte ore di 200 ore da effettuarsi nel corso del triennio così suddivise: 140/120 di attività di apprendimento curricolare ed extra curricolare, 60/80 di attività di stage.

Il progetto che si propone prevede una parte propedeutica tesa:

  • a inserire l’Alternanza Scuola Lavoro in una dimensione normativa di riforma scolastica sia nazionale sia europea;
  • a dare indicazioni sulla stesura del Curriculum vitae;
  • a dare nozioni sui concetti generali del D.lgs. 81/2008 (Testo unico per la sicurezza)
  • a dare nozioni di primo soccorso.

Prevede, inoltre, incontri e seminari con esperti di vari settori lavorativi, ed in particolare del settore terziario. Tale parte viene denominata “Andare a bottega”.

L’attività di stage verrà organizzata secondo proposte diverse che ogni singola classe o gruppo classe, o singolo studente sceglierà. Pur nella consapevolezza che il numero di studenti liceali è alto rispetto alle possibilità di stage coerenti con le proposte di “Andare a bottega”, si cercherà il più possibile di ascoltare gli interessi e le esigenze di ognuno.

Inoltre, proprio per la caratteristica dei licei, il progetto vuole puntare anche sull’aspetto culturale del lavoro, pertanto, nelle singole discipline sono previsti moduli a tema.

A coronamento del progetto ogni studente dovrà organizzare un proprio portfolio per documentare tutte le attività di Alternanza, pensando che sarà da questa esperienza che si svilupperà il colloquio dell’Esame di Stato.

Il progetto proposto vuole essere davvero un’opportunità offerta agli studenti che dovrebbero intendere tutto ciò come un investimento fatto per il loro futuro.

Le attività di stage vengo effettuate a seguito di convenzione firmata fra Istituto e azienda con copertura INAIL e assicurativa a carico dell’istituto.

Docenti referenti per i licei:

Prof.ssa Silvana Appendino Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Prof. Enrico Olivero Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

1 Revisione dell’assetto ordinamentale, organizzativo e didattico dei licei ai sensi dell’articolo 64, comma 4, del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito dalla legge 6 agosto 2008, n. 133. E “Indicazioni nazionali riguardanti gli obiettivi specifici di apprendimento concernenti le attività e gli insegnamenti compresi nei piani degli studi previsti per i percorsi liceali di cui all’articolo 10, comma 3, del decreto del Presidente della Repubblica 15 marzo 2010, n. 89, in relazione all’articolo 2, commi 1 e 3, del medesimo regolamento.”

area docenti  area studenti  area famiglie

Accesso