Regolamenti

Progetto Alternanza Scuola-Lavoro

  • Pubblicato in Istituto
  • Stampa, Email

alternanza scuola-lavoro

 

IL PROGETTO ALTERNANZA SCUOLA LAVORO D'ISTITUTO

 

L’ Alternanza Scuola Lavoro, introdotta dalla Legge 107/2015, è una modalità didattica che prevede un monte ore complessivo per gli Istituti Tecnici e gli Istituti Professionali di 400 ore e per i Licei di 200 ore da realizzarsi nel triennio a partire dalla classe terza.

 

E’ espressamente prevista la possibilità di svolgere l’Alternanza:

  1. durante la sospensione delle attività didattiche e in momenti extrascolastici;
  2. in modalità di impresa formativa simulata;
  3. al di fuori dell’Istituzione Scolastica ed, eventualmente, anche all’estero.

Le finalità del progetto di Alternanza Scuola Lavoro sono:

  1. Attuare modalità di apprendimento flessibili in percorsi diversi dall’aula equivalenti dal punto di vista educativo e culturale.
  2. Favorire l’orientamento attraverso la valorizzazione di interessi e stili di apprendimento individuali.
  3. Realizzare e diffondere la conoscenza di un organico collegamento tra istituzione scolastica e società civile del territorio.

Data l’articolazione in diversi indirizzi dell’Istituto, il progetto didattico è suddiviso in moduli didattici trasversali, validi per tutte le classi, e in percorsi specifici, anche in stage, individuati per i singoli corsi di studio, tenendo conto dei fabbisogni formativi del territorio, della composizione del tessuto imprenditoriale locale, della evoluzione del mondo del lavoro.

L’Istituto si attiva per fornire a tutti gli studenti una formazione generale in tema di prevenzione e sicurezza sul lavoro pari a 4 ore ed una formazione specifica per indirizzi di studio con una valutazione di rischio medio pari a 8 ore secondo quanto previsto nel DVR d’Istituto.

Si tiene in conto, per tutti gli indirizzi di studio, di eventuali crediti che derivino da altri sistemi formativi e/o da esperienze acquisite anche in modalità di apprendistato debitamente certificate.

Per la realizzazione degli stages l’Istituto stipula apposite Convenzioni con imprese, enti, associazioni del territorio, nel rispetto degli Accordi Quadro definiti dal MIUR.

L’attività di formazione ed orientamento realizzata in Alternanza è, per ogni singolo allievo , organizzata, verificata e validata dal Consiglio di Classe che designa il tutor scolastico interno con l’incarico, in particolare, di seguire lo svolgimento del tirocinio. L’attività di tirocinio è organizzata individualmente o a gruppi, in periodi anche non coincidenti.

Possono inoltre essere attivate iniziative di formazione sull’intera classe e/o per gruppi classe.

Il Consiglio di Classe, al termine di ogni anno scolastico, valuta l’attività svolta in Alternanza per i moduli didattici all’interno delle singole discipline e l’attività svolta all’esterno, tenendo conto della valutazione del tutor aziendale, per la certificazione delle competenze.

Lo studente è tenuto a compilare ed aggiornare costantemente il proprio portfolio in modo da essere in grado di documentare dettagliatamente l’attività svolta nel triennio, sia ai fini della presentazione all’esame di Stato, sia ai fini personali di inserimento nel proprio c.v.

 

Il referente del progetto di Alternanza Scuola Lavoro è la prof.ssa SILVANA APPENDINO.

Per qualsiasi chiarimento è possibile contattarla via mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

area docenti  area studenti  area famiglie

Accesso